La corretta Skincare Routine

Quali sono gli step per una perfetta Skincare?

Il termine skincare deriva dall’inglese e vuol dire cura della pelle.
La skincare routine, dunque, è l’insieme di tutti gli step da eseguire per mantenere la propria pelle sana, idratata e luminosa.


Una perfetta skincare presenta 6 step fondamentali, ma vediamo nello specifico quali sono: 
 

 1. Rimozione del make-up

Struccarsi è alla base della nostra skincare. 
Possiamo anche utilizzare i migliori cosmetici di questo mondo, ma se andiamo poi a letto, tutte le sere, senza rimuovere il make-up, non servirebbe poi a tanto.
Va ricordato che i prodotti di make-up sono occlusivi e, soprattutto, per la maggior parte, formulati con ingredienti grassi (basti pensare a fondotinta, correttori e rossetti).
Queste sostanze, assieme a molte altre, tra cui conservanti, pigmenti, e così via, non solo non vengono assorbite dalla nostra pelle (fortunatamente), ma costituiranno una vera e propria pellicola che non farà penetrare i principi attivi dei cosmetici all’interno della pelle. 

2. Detersione

La vera skincare inizia dalla detersione. Un buon detergente deve rispettare il pH cutaneo e soprattutto non essere troppo aggressivo, quindi è importante tenere sempre d’occhio l’INCI.
Il compito del detergente è quello di pulire la pelle, ma non solo.
Esso penetra anche all’interno dei pori per far fuoriuscire il sebo in eccesso. 
Dunque, chi pratica una scarsa detersione o con prodotti di scarsa qualità, andrà incontro ad imperfezioni come papule, pustole e comedoni

3. Tonificazione

Il tonico, nella skincare, è un prodotto molto importante. Va, sostanzialmente, a riequilibrare la pelle dopo averla precedentemente detersa.
Si tratta di un prodotto acquoso e fresco che ha una funzione lenitiva nelle pelli più sensibili. 
 
In alternativa, molte volte, essendo esso piacevolmente rinfrescante, viene utilizzato d’estate proprio per andare a donare sollievo alla nostra pelle.

4. Esfoliazione

La nostra cute ha un turnover cellulare di circa 28 giorni, questo vale a dire che, nell’arco di 28 giorni, va ad eliminare le cellule morte e a “rigenerarsi”.
Per velocizzare l’eliminazione di quest'ultime e, soprattutto per andare ad assottigliare le zone più ispessite come mento naso e fronte, l’esfoliazione diventa così un vero toccasana per la pelle, che sia di tipo chimico (peeling) o meccanico (scrub). 
 
E' possibile procedere anche tre volte a settimana, ma, ovviamente, dipende dal vostro tipo di pelle. 
 
Se non eseguiamo l’esfoliazione, più della metà del prodotto che andiamo ad applicare, viene assorbito dalle cellule morte della nostra pelle appunto, e quindi, anche i risultati, saranno più che dimezzati.

5. Idratazione 

Questa è sicuramente una delle fasi più importanti e piacevoli di una buona skincare. 
È la fase in cui il cosmetico utilizzato contiene più attivi, ed è quindi anche la fase del massaggio e delle coccole. 
Ricorda sempre di adoperare prodotti idratanti come sieri e creme, che soddisfino le tue necessità. 
 
E' importante saper scegliere la giusta referenza in base al proprio tipo di pelle



6. Maschera

Le maschere sono sempre più in voga nel mercato della bellezza. 
Argillose, gelatinose, in crema o in TNT, le maschere viso sono un vero e proprio toccasana per la pelle
Avendo un peso molecolare molto alto, le maschere permettono ai principi attivi di penetrare più in profondità e di conferire compattezza all’incarnato. 

7. Nutrimento

L’ultima, ma non meno importante fase della skincare, è la crema
La crema è ciò che permette a tutti i prodotti applicati precedentemente di restare all’interno dell’epidermide, ma non solo. 
Avendo una composizione più grassa rispetto ai sieri, offre protezione dagli agenti atmosferici come vento e freddo, ma anche dal sole se contiene essa un SPF (Fattore di Protezione Solare). 
Per il giorno è possibile applicare anche una crema colorata, il mio consiglio però, è sempre quello di adoperare una crema con un buon SPF, 15 per l’inverno e 30 o più in estate.

0 commenti