Resibo by Nature: la quintessenza della Bellezza al Naturale

Oggi mi piacerebbe portarvi a fare una passeggiata tra le terre selvagge e profumate della Polonia, a spasso tra le radure, i ruscelli, i sentieri di montagna e l’aria fresca che porta con sé il profumo dei fiori selvatici e dei boschi incontaminati per arrivare poi, a bussare alle porte dei laboratori di Resibo

Un’azienda, quest'ultima, produttrice di cosmetici che, ci offre referenze che sono a quintessenza alchemica di un mix perfetto tra: natura, ecologia ed innovazione tecnologica. Tutto, ovviamente, nel rispetto del nostro mondo.

Chi è Resibo Cosmetici?

Resibo è una realtà che si propone di raggiungere l’equilibrio più stabile facendo sì che, natura e ricerca tecnologica, collidano per creare qualcosa di unico e speciale.
In casa Resibo, efficacia e sicurezza, vanno di pari passo e, gli ingredienti che troviamo all’interno delle loro creature, lavorano in sinergia per soddisfare qualsiasi tipo di pelle, persino quelle più esigenti.

Addentriamoci tra i cosmetici di Resibo

Premessa DOVEROSA prima di addentrarmi nel vivo di questo articolo: LA MIA PELLE SI LUCIDA e lo fa nonostante io utilizzi prodotti MIRATI.
 
 
Benissimo, ora possiamo procedere e parlare di un tubettino, tanto particolare, omaggiatomi dall’azienda, e creato apposta per soddisfare le esigenze di pelli come le mie che vogliono idratazione, ma allo stesso tempo necessitano leggerezza e costante di purificazione.
 
Sto parlando del “Siero Riequilibrante: Sebo+Imperfezioni” color bianco sporco e dal profumo davvero particolare: erboso, dolce e vicino a quello naturale degli olii vegetali.

Di seguito, trovate il suo INCI: Aqua, Propanediol, Potassium Azeloyl Diglycinate, Tapioca Starch*, Niacinamide, Ribes Nigrum Seed Oil, Nelumbo Nucifera Flower Extract, Nymphaea Coerulea Flower Extract, Sodium Hyaluronate*, Avena Sativa Bran Extract, Allantoin, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Acacia Senegal Gum*, Sodium Phytate*, Glycerin, Xanthan Gum*, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Citric Acid, Parfum, Citral, Limonene

E' caratterizzato da una consistenza liquida e dal tocco cremoso ma, non pesante e con un finish simile a quello che può lasciarci un gel leggero e non sticky, si non appiccicaticcio insomma.

LE 3 PAROLE CHIAVE CON LE QUALI LAVORA? AUTOREGOLAZIONE DEL SEBO, IDRATAZIONE E RIGENERAZIONE.
E questo succede grazie a chi?
Al Fiore di Loto Egiziano ed Indiano che puliscono ed illuminano, all’amido di Manioca che funge da opacizzante, all’azeloglicina che concorre a mantenere la pelle pulita e libera da sporcizia e  la vite che RIGENERA LA PELLE e LA PROTEGGE.
 
Oltre a ciò, ritroviamo l’immancabile olio di semi di ribes nero, un po’ la firma del brand, che rafforza la pelle e la protegge lenendola e, l’acido Ialuronico che la va ad idratare fin nel profondo. 
 
Dopotutto la PRIMA REGOLA PER LA PELLE GRASSA è la seguente: mai rinunciare all’idratazione.
 
Io cosa ne penso? Con questa referenza mi sono trovato bene, lo ammetto.
Non mi ha fatto impazzire d’amore, ma ha fatto il suo lavoro.
Ripeto, purtroppo non ho notato miglioramenti a livello di lucidità, forse solo quando applicavo lui e basta, ma ammetto che ha mantenuto la mia pelle pulita e uniforme nel colorito.

Il tubetto in plastica è da 75ml mentre il suo prezzo ammonta a 29,90€.

Vi basteranno soltanto 4 gocce alla volta, una su ogni punto del vostro viso: fronte, punta del naso, zigomi.
 

Packaging

Ciò che però mi ha colpito ancor di più è il suo packaging, molto carino, anti-spreco e funzionale.
Per far fuoriuscire il prodotto, vi basterà premere il cuscinetto posizionato sul fondo e, dal beccuccio, in superficie, uscirà la goccia desiderata.
 E' pratico e piccolo, facile da inserire nel proprio beauty per ogni occasione.

La panacea per ogni male firmata Resibo

Il prodotto che ammirate in foto nasce per porre UN RIMEDIO REPENTINO a qualsiasi tipo di pelle, andando così a creare su quest'ultima, uno scudo protettivo ed andando a prendersene cura dall’interno.
 
Con questa referenza ho detto ADDIO ad irritazioni e rossori, proprio grazie alla sua azione sfiammante, protettiva e distensiva.
Gli ingredienti al suo interno lavorano in una sinergia tale da garantire alla pelle un effetto RIGENERATIVO.
 
Grazie al mix sapiente di vari burri, ricercati e preziosi, come quello di kokum, cupuacu e karitè scendono in profondità e, lavorano da lì senza però appesantire la pelle, ma anzi, la vanno ad idratare mantenendola elastica ed idratata.
 
La SOS RESCUE CREAM di RESIBO è speciale perché al suo interno ritroviamo olii ed estratti come quello di ribes nero e di abissinia che si prendono cura della pelle più arida, arrossata e reattiva o, come la liquirizia, la provitamina B5, per una pelle protetta, meno irritata ed opaca.
 

Come mi sono trovato con la SOS Rescue Cream di Resibo?

Questa crema mi ha guardato le spalle parecchie volte.
Io l’ho usata e continuo ad usarla sul collo per tenere a bada la mia follicolite dovuta alla rasatura e che dire, DA QUANDO USO LEI STO MEGLIO.
Questo grazioso e pratico tubetto da 50ml ammonta a 20,90€ e, state sicuri che, è una referenza perfetta per chi, purtroppo, ha una pelle ribelle.
Ne vale la pena, FIDATEVI.

INCI SOS RESCUE CREAM: Aqua, Garcinia Indica Seed Butter, Ribes Nigrum Seed Oil, Propanediol, Propanediol Dicaprylate*, C12-C16 Alcohols*, Butyrospermum Parkii Butter, Isoamyl Laurate*, Glycerin, Mangifera Indica Seed Butter, Theobroma Grandiflorum Seed Butter, Crambe Abyssinica Seed Oil, Panthenol, Cetearyl Alcohol, Palmitic Acid*, Hydrogenated Lecithin*, Cetyl Esters, Avena Sativa Bran Extract, Dipotassium Glycyrrhizate*, Sodium Hyaluronate, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Hydrogenated Rapeseed Oil*, Sodium Stearoyl Glutamate*, Sodium Phytate*, Xanthan Gum, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Parfum, Citric Acid

Vedi come brillo con Resibo

Ammetto di avere un debole per tutto ciò che luccica e, gioco strano del destino, ha voluto che l’adolescenza mi regalasse una pelle lucida di suo, oleosa per la perfezione. Bene, ora prima di continuare trovo sia assolutamente necessario effettuare un chiarimento perché spesso si associa la parola “illuminante” ad un qualcosa che va evitato. 
 
E se invece facessimo pace con questo concetto? Dai, dopotutto se ci sono riuscito io che sono un portatore sano di pelle grassa, potete riuscirci tutti. La nostra pelle quando è sana e ben curata, tende ad essere luminosa perché in salute e questo splendore arriva da dentro ed è visibile ad occhio nudo. 
 
Al contrario, una pelle trascurata o senza un equilibrio, finisce per essere spenta e con un colorito spento oppure, fin troppo luccicante perché i livelli di sebo sono fuori controllo. 
 
Ecco, detto ciò, una cura appropriata della nostra pelle può permetterci di raggiungere un equilibrio tale da ottenere i risultati che vogliamo e, se poi ci facciamo aiutare un po’, non cade mica il mondo, sapete? Io questo aiutino, NONOSTANTE LA MIA PELLE GRASSA, me lo sono fatto dare dalla Crema Giorno Illuminante di Resibo
 

Procediamo per step, vi lascio la lista degli ingredienti qui sotto.

INCI: Aqua, Propanediol, Glycerin, Squalane, Mica, Aleurites Moluccana Seed Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice*, Vitis Vinifera Seed Oil, Isoamyl Laurate, Caprylic/Capric Triglyceride*, C12-C16 Alcohols*, Titanium Dioxide (CI 77891), Coco Caprylate/Caprate*, Polyhydroxystearic Acid, Salvia Sclarea Extract*, Hydrogenated Lecithin*, Cellulose Gum*, Microcrystalline Cellulose*, Cetearyl Alcohol, Sodium Phytate*, Biosaccharide Gum-1, Palmitic Acid*, Silica, Xanthan Gum, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Citric Acid, Parfum, Benzyl Salicylate, Coumarin, Geraniol, Hexyl Cinnamal, Butylphenyl Methylpropional, Linalool

Ricordo benissimo quando la mia pelle era capricciosa al punto da sembrare una palla da discoteca, costantemente, da mattino a sera ed, il disagio, era all’ordine del giorno. Chi lo avrebbe mai detto che crescendo e, volendomi bene utilizzando i prodotti adatti a me e alla mia pelle, avrei permesso alla luce di ritornare sul mio viso? Ebbene sì, un incarnato sano ed in forma brilla di suo e fidatevi quando vi dico che questi risultati si possono raggiungere e, soprattutto, distinguere chiaramente anche quando si ha una pelle grassa. 
 
Poi però ci sono quei prodotti che ci ricordano che tutto è possibile e ci danno una mano a crederlo, proprio come questa crema che ha un profumo pazzesco: è fresco, agrumato quasi, ma ha una nota dolce e piena di fondo, floreale e pungente a tratti. Mi ricorda il gelato, un campo di meli e papaveri in fiore durante una bella giornata estiva.

Si presenta con una consistenza cremosa ma per niente pesante e si stende sulla pelle in maniera uniforme, non a macchie e soprattutto, degno di nota, assorbendosi velocemente con un finish vellutato e piacevole. 


Ciò che dicono di lei sul sito
 
“Lascia la pelle naturalmente luminosa per tutto il giorno, migliorandone l'aspetto in due modi: la polvere di mica crea una pellicola delicata sulle imperfezioni della pelle ed i rimanenti estratti vegetali ne riducono il rossore. Corregge visivamente le imperfezioni e le rughe superficiali. Si combina perfettamente con il trucco e con gli altri cosmetici, lavorando in perfetta sinergia sulla pelle. I colori caldi e freddi delle particelle di mica si abbinano a tutti i toni di pelle.”

Consigliano di approfittare della sua perlescenza modulando il come e il dove in base al tipo di pelle che si ha: su tutto il viso se si ha una pelle dal normale al secco, mentre solo in punti strategici (punta del naso, zigomi e zona sopraccigliare) se si ha una pelle dal misto al grasso. 
Io invece vi dico di andare a sentimento e metterla dove e come volete, perché il segreto sta tutto nella quantità, in questo caso less is more e, una goccia di crema, lavorerà sulla vostra pelle a meraviglia. 
 
Poi però, se fate brillare di secondo nome e siete amanti di una base trucco luminosa ma per niente fasulla, potrete aumentare la quantità d’utilizzo illuminando a giorno la vostra pelle per poi, andare a stendere la base trucco.
 
L’effetto sarà strabiliante.

E voi, come la trattate la vostra pelle? Le date il permesso di essere la versione migliore di sé stessa?

Vi abbraccio forte,

Federico.

0 commenti