Mamaperò: un'azienda italiana tutta da scoprire

Gentile Madleen, come prima cosa, grazie per aver accettato la mia intervista.

All’interno del Magazine “Profumo e Bellezza”, è possibile trovare la voce “Artigianato e Made In Italy” dove, il mio obbiettivo, è proprio quello di scovare delle belle realtà artigianali italiane e, dar loro, una ventata di visibilità. Soprattutto in un momento storico così delicato.

Non potevo, quindi, non iniziare dallo splendido lavoro di una artigiana che io, personalmente, stimo molto.

Sto parlando di Madleen Colombo. Le sue mani d’oro le hanno permesso di creare Mamapero’: un’azienda estremamente creativa e colorata


Ma non dilunghiamoci troppo in chiacchiere, diamo la parola alla cara Madleen!

- Come nasce Mamapero’?

Tutto è nato per gioco durante un viaggio. Dopo aver lavorato tanti anni come grafica nei più disparati settori, non ho resistito alla tentazione di creare qualcosa che rispecchiasse l’unicità del mio stile.


Questo brand si è concretizzato ancora di più quando ho perso il mio lavoro a seguito della nascita di mia figlia e, da lì, sono passati ben 7 anni. 

 


- Tu lo sai, te l’ho già palesato più volte privatamente, adoro le tue grafiche. Come nascono le tue idee?

Passo molto tempo su Pinterest e mi creo delle moodboard dove inserisco qualsiasi cosa possa essere d’ispirazione. Parte fondamentale sono i lettering che utilizzo per comporre le frasi. Ci sono alcune grafiche che sono talmente forti che mi hanno spinta poi a capire cosa il mio pubblico preferisce. E’ un lavoro di anni di prove e ricerca.

- Lasci che il cliente possa personalizzare il proprio disegno o deve acquistare in base alla disponibilità del tuo laboratorio?

Ogni articolo viene realizzato su richiesta perciò non ho stock ma solo T-shirt e body bianchi che personalizzo al momento dell’acquisto. Per il momento ho fermato i progetti personalizzati perché richiedono molto tempo e dedizione. Sto lanciando un nuovo progetto molto grosso e, parallelamente, sto progettando nuove grafiche da proporre questa primavera.

- I disegni che vediamo sulle magliette, sono dipinti direttamente sul tessuto?

Ci sono due grosse categorie. Gli articoli stampati che prevedono la struttura grafica realizzata a plotter e gli articoli dipinti a mano che vengono realizzati, con pennelli e colori per tessuto, direttamente su T-shirt. Non uso transfer o tecniche elaborate, tengo vicino il mio smartphone per riportare l’illustrazione fedelmente su tessuto.

- Ti pongo una domanda pratica. Quali cure e accortezze consigli per mantenere al meglio le tue tshirt? Consigli sul lavaggio e sullo stiro?

Per ogni ordine inserisco un bigino dove spiego come prendersi cura delle T-shirt per mantenerle al meglio. Consiglio il lavaggio a mano ma anche in lavatrice a 30° (programma delicati) va bene. 

Stirare a rovescio per non rovinare il disegno. Le più delicate sono quelle con le stampe trasferite tramite carta, una nuova tecnica che ho affiancato da qualche mese.

- Quali sono i ritmi del tuo lavoro? Com’è la tua giornata tipo?

Parliamo di ritmi?! Con due bambini diciamo che sono belli sostenuti. L’organizzazione e la focalizzazione sono i miei segreti. Cerco di lavorare per priorità, mi rendo conto che da mamma imprenditrice è impossibile riuscire a lavorare più di 6 ore. 

La mia giornata tipo: porto i bimbi a scuola e mi metto a lavorare a testa bassa, social disattivati. Per far crescere il mio brand e riuscire ad avere un business economicamente sostenibile, ho dovuto fare delle scelte. Quindi ho fermato gli ordini personalizzati per utilizzare quel tempo per creare nuove grafiche da proporre. 

Ma questa è solo la punta dell’iceberg, ci sono un sacco di cose che non vengono dette (gestione fatture, aggiornamento shop, rifornimento materie prime, bilanci, formazione, ecc…).

- E’ stato difficile farsi strada in un mondo virtuale così tanto arduo? Vendere online non è sinonimo di facilità, anzi, bisogna lavorare sodo.

Non ti nego che molte volte mi butto giù perché ci sono un sacco di artigiane bravissime che fanno un lavoro egregio. Poi ci sono le mie clienti e la mia community che sanno darmi la giusta carica

E’ veramente tosta ed è per quello che nel 2021 ho deciso di affiancare l’attività di brand designer, creando un mio team di lavoro. Il mondo dell’online è pieno di artigiane, un piccolo consiglio che voglio dare: supportate chi lavora con onestà (partita iva) perché è un bel peso da sostenere.

- Un’ultima domanda. Le tua gallery di Instagram è davvero bellissima, quanto tempo dedichi agli scatti fotografici?

Vorrei poterci dedicare più tempo, migliorare tecniche ed editing. Come avrai capito, sono una persona umile e sempre pronta a mettermi in discussione. La mia ‘fortunaè quella di aver capito e trovato il mio modo di proporre i prodotti

Obiettivo 2021, gli indossati. Molto più impegnativo ma più coinvolgente.


Io ringrazio di vero cuore Madleen. Un’artigiana capace e talentuosa. Diamo voce a tutte quelle imprese italiane che meritano e, che, con mille sacrifici portano avanti i propri sogni!


Dove trovare Mamapero’? Ecco tutti i riferimenti:

Sito e shop: www.mamapero.it/shop

Instagram: @mamapero

Facebook: @mamapero

Pinterest: @mamapero

0 commenti