Mini paninetti in pasta sfoglia

Buon anno cari lettori e care lettrici! Io e tutta la redazione vi auguriamo un 2021 sereno in compagnia dei vostri cari.

Ma continuiamo con la rubrica "Il buon cibo", del resto, questo genere di contenuti, vi sta piacendo davvero molto e, noi, dal canto nostro, continuiamo più che volentieri.

Oggi, voglio presentarvi una ricetta, un altro antipasto con la pasta sfoglia che, in a casa mia, va sempre a ruba!

Mini paninetti imbottiti

Sono dei mini paninetti ripieni che fanno sempre un sacco di figura! Ci si impiega davvero mezz'ora, se non addirittura meno! Anche gli ingredienti necessari sono pochissimi.

Ma vediamo tutto nel dettaglio. 

Ingredienti necessari

  • Una pasta sfoglia rettangolare
  • Un etto di prosciutto cotto
  • Maionese (qb) 
 

Preparazione

Ma come si preparano questi paninetti in pasta sfoglia? Non fatevi ingannare, sono semplicissimi! Iniziate srotolando la pasta e, se risultano delle crepature, sistematele con le dita.

Con un coltello, o se preferite con la rotellina, tagliate la pasta in tanti quadratini. Decidete voi la grandezza, l'importante è che siano tutti uguali. Cosa, questa, fondamentale!

Infornateli a 190°. La tempistica, relativa alla cottura, varia molto da forno a forno. Diciamo che ci vogliono almeno una decina di minuti per un massimo di venti. State molto attenti perché sono molto delicati.

Quando saranno ormai freddi, tagliateli a metà, proprio come se fosse del pane. Abbiate cura, sono fragili e si rompono molto facilmente. Perciò, armatevi di molta pazienza.

Farcitura

Ora, la parte più delicata, è andata! Arriva la parte più semplice.

Prendete il prosciutto cotto, ma in reatà, potete sostituirlo con l'affettato quello che volete, e iniziate la farcitura. Una volta sistemato il prosciutto, aggiungete un ciuffetto di maionese. Oltre a creare un sapore più rotondo è un ingrediente funzionale: ebbene si, funge da "colla".

Quando andrete, ad adagiare sopra, l'altro lato di pasta, la maionese vi aiuterà a mentenere il tutto ben fermo.

Bè, direi che abbiamo finito! Ci vuol più tempo a scrivere che non a farli.

Provateli! Vi leccherete i baffi!   

E se vi siete persi i contenuti precedenti, eccoli qui:

0 commenti