The Secret, La forza di sognare con Katie Holmes e Josh Lucas

Non sono mai stata una grande appassionata di cinema, lo devo ammettere. Ho sempre preferito di gran lunga le serie tv, proprio perché amo l'intreccio della trama e amo, in particolar modo, le storie "lunghe".

Un film, dopo i canonici 90 minuti, termina e finisce la.

Certo, sono gusti personali e c'è poco da discutere.

Tuttavia, da quando nella mia vita Netflix è diventata una costante, le cose son cambiate. E, proprio durante le scorse vacanze natalizie, abbiamo optato per un film anziché una puntata della serie tv che stavamo guardando.

Fra i tanti film a nostra scelta, la locandina del film di Katie Holmes, The Secret - La forza di sognare, mi ha particolarmente colpito, per cui, abbiamo scelto lui.

The Secret - La forza di sognare

Katie Holmes, definita "fidanzatina d'America" durante il suo periodo d'oro in "Dawson's Creek", assieme a Josh Lucas, è la protanista di questa pellicola. 

Di cosa parla il film?

Non ci saranno spoiler, tranquilli.La trama, in realtà è molto semplice. 

Lei, vedova, deve tirar su ben tre figli: due in età adolescenziale ed una bambina poco più piccola. La loro casa sta praticamente crollando e nonostante la villetta abbia delle buone potenziali, andrebbe completamente ristrutturata ma, i soldi, non ci sono. Non c'è la possibilità economica per fare un passo del genere. Arriverà, di li a poco, anche una potentissima tempesta e complicherà ancora di più le cose.

Nonostante ciò, Miranda, sta cercando di rifarsi una vita. Si è nuovamente fidanzata e lavora sodo, ma nonostante ciò, sembra che la fortuna le abbia completamente girato le spalle.

Un giorno però, qualcosa cambia. E' in macchina con i figli e, boom, fa un tamponamento con un'altra auto. Qui conoscerà Bray. Un giovane uomo affascinante, che non sarà li per caso...avrà qualcosa da dirle.

Ma avrà il coraggio per farlo?

Non dico oltre, non voglio svelarvi troppo.

Emozionante: si o no?

Bè, oddio, vi dirò la verità, non ho provato delle grandi emozioni guardandolo. Non c'è una di quelle storie d'amore che ti lascia col fiato sospeso e che sembra quasi di vivere in prima persona quel momento.

Ecco, sotto questo punto di vista, ahimè, non mi ha trasmesso molto.

Film promosso o bocciato?

Non sono una critica cinematografica, ci mancherebbe. Il mio parere è quello di una semplicissima spettatrice.

Personalmente, mi è piaciuto. L'ho trovato un film carino. Niente di troppo impegnativo o di troppo emozionante, magari a tratti anche un po' scontato si, però nel complesso, non me la sento di bocciarlo.

A mio avviso è il classico film leggero da vedere dopo cena, quel film che ti tiene compagnia un'oretta e mezza.Quando lo abbiamo scelto, onestamente, non mi aspettavo di certo un colossal o un qualcosa di simile.

Scenografia

Anche in questo caso, la scenografia è molto semplice. La maggior parte del film si concentra proprio nella loro villetta e nel parco circostante. Abbiamo poi qualche scena sul posto di lavoro e durante i tragitti in macchina. 

Nulla di troppo articolato o di strabiliante.

Voto da uno a cinque

Bè, io darei un tre scarso.

Giuro, non ho spoilerato nulla!

0 commenti