Carbonara vegetariana. Come trasformare un classico senza tempo

Salve care lettrici e cari lettori,

ritorno in versione massaia e ci spostiamo in cucina. Ebbene si, oggi parleremo di un classico della cucina italiana, ma, lo andremo a rivisitare completamente creando, una versione vegetariana, davvero golosa.

Vi presento quindi, la Carbonara vegetariana e le sue tante varianti.

Voglio però fare una premessa, secondo me, doverosa. Io non sono vegetariana, mangio un po' di tutto. Ecco, non so se questa cosa sia, o meno, importante da scrivere ma, sono sempre per la trasparenza! 


Perché ho iniziato a cucinare la carbonara vegetariana

Premetto che io cucino sia "quella classica" sia questa variante più leggera. In realtà, è stato un puro caso che io conoscessi quella vegetariana, non ve lo nego. Qualche anno fa, una cara amica, mi invitò a pranzo a casa sua e, inaspettamente, preparò questo piatto che, all'epoca, non conoscevo assolutamente. 

Partii un po' prevenuta, vi dico la verità. Faccio fatica a concepire i grandi classici della nostra cucina in declinazioni diverse, ma, ero li e di certo, non sarebbe stato educato, da parte mia, fare la schizzinosa o, addirittura, rifiutare una portata.

Ebbene, mano a mano che inforcchettavo quei lunghi spaghetti, mi piaceva sempre di più il sapore di ciò che stavo mangiando! Mi son fatta dare la sua ricetta e poi, una volta tornata a casa, ho fatto un po' di ricerche su Google e... mi si è aperto un mondo!

La carbonara vegetariana è un piatto estremamente versatile! Ovviamente l'uovo rimane l'ingrediente base, ma il resto del condimento varia moltissimo a seconda dei gusti.

Carbonara classica col guanciale, carbonara vegetariana con?

Tutti sappiamo che, il guanciale, è un po' il re della carbonara, no? Certo che si! Nella carbonara vegetariana invece, abbiamo un re diverso, decisamente più colorato e sono le mille mila verdure che possiamo inserirci all'interno.

Per molti, cucinare la carbonara vegetariana significa sostituire la carne con le zucchine o con i carciofi. Ecco, questi due elementi compaiono spessissimo in questo piatto. Ma, come dicevo, ci si può sbizzarrire come meglio si crede e perché no, anche in base alla verdura di stagione.

Pensiamo ad altre alternative: asparagi, funghi, piselli freschi, fagiolini, fave, porri, verza, radicchio, zafferano, carote e, per i più coraggiosi, con le cipolle!

Quindi, le combinazioni possono diventare infinite!

Le mie combinazioni preferite

A pranzo dalla mia mia amica, assaggiai una variante molto semplice. Zucchine al posto del guanciale. Il sapore con quest'ultime, è molto delicato e non invadente. Se come me, fate fatica a mangiare le verdure, direi che un primo approccio con le zucchine, è perfetto.

Poi però a casa, ho provato qualche altra variante. Ho provato ad abbinare alle zucchine i funghi e, questa variante, è decisamente la mia preferita in assoluto! Quest'ultimi li amo e li metterei praticamente dappertutto! Io scelsi quelli Champignon trifolati, ma secondo me, anche quelli misti si sposerebbero davvero bene.

Ho provato anche ad inserire le carote, con e senza zucchine. Ecco, carote no, il risultato non mi ha fatto impazzire. Probabilmente non gradisco il sapore dolciastro delle carote.

Altri abbinamenti che mi sono piaciuti son stati con i piselli. Mi piacciono molto, ed ho quindi provato a mettere assieme un po' di varianti. Prima con le zucchine e poi con i funghi. Molto buoni ma, preferisco piselli e funghi. Piselli e zucchine assieme, secondo me, sono un po' too much.

Le cipolle le evito assolumente! Non le gradisco e mi da molto fastidio il loro sapore in bocca. 

Ma non mi fermo qui, eh! Oltre a ripetere "le combinazioni" che mi piacciono, ne proverò di nuove!

Altra variante della carbonara vegetariana

Se proprio non riuscite a dimenticare la carbonara classica, potrei suggerirvi un paio di idee che si avvicinano molto pur non optando per la carne ovviamente!

Il tofu affumicato o il seitan a dadini potrebbe essere un'idea da sviluppare. In tutta onestà, io non l'ho mai usati per condire un piatto e non saprei dirvi di più. Però, so per certo che, in molti, li utilizzano per preparare la carbonara vegana. 

Ingredienti per una perfetta carbonara vegetariana 

Darvi gli ingredienti è un po' complicato. Partiamo dalla quantità della pasta: dipende. Io, personalmente, quando per pranzo mangio pasta, preferisco evitare il secondo e mangiare due spaghetti in più. I love pasta!

Quindi, di solito, io calcolo un etto a testa. Però poi non mangio nè secondi, nè contorni e nè dolci. Anche le dosi della verdura variano molto. Di zucchine, quando cucino per due, ne uso circa 3 ed opto per quelle sottili che son più gustose. I funghi invece, sempre per due, circa un etto e mezzo (ma io, ne sono ossessionata!). Piselli circa 80 / 90 gr. Quando ho provato con le carote, anche qui, circa tre, ma anche due vanno benissimo.

Questione uova: c'è chi inserisce solo tuorli, chi più tuorli e meno albumi, insomma... dovremmo scrivere un articolo solo su questa tematica. Personalmente, uso l'uovo intero, non scarto nulla e ne calcolo uno a testa. Se cucino per due, ne uso due e così via. Ho provato la versione solo tuorli e non è male, ma preferisco di gran lunga l'uovo "intero".

Quale tipologia di pasta si adatta meglio?

Anche qui, ci sono vari filoni di pensiero. Io quando penso alla carbonara, penso automaticamente agli spaghetti. In moltissimi usano i bucatini o i vermicelli.

Sarò onesta, faccio un po' fatica ad immaginare la carbonara con una pasta corta. E, di solito, in questo caso, vengono utilizzati rigatoni, tortiglioni se non addirittura, fusilli.

Come più su scritto, io rietro nel "team spaghetti forever".

Come si prepara la carbonara vegetariana?

Bè, direi che, la preparazione è piuttosto simile all'originale.

In una padella sbattete le uova con il pepe nero, il sale ed il pecorino romano (tre cucchiai abbondanti, se preferite un sapore meno deciso, allora due). Dovete ottenere una cremina nè troppo densa nè troppo liquida.

In un'altra padella preparate le verdure, quindi, olio abbondante ed iniziate a soffriggere. Se scegliete il tofu o il seitan il procedimento sarà lo stesso delle verdure.

Quando la pasta sarà cotta, scolatela e spadellatela assieme alle verdure. Prima di far ciò, però, nella padella delle verdure, aggiungete dell'acqua di cottura della pasta. Mescolate ben bene e, solo quando avrete terminato, spegnete il fuoco. Riprendete la crema d'uovo ed inseritela nella padella con la pasta e verdura. Cercate di mantecare bene per rendere il tutto cremoso.

Impiattate e, sopra, altra spolverata di pepe nero e pecorino.

Siate attenti ma anche veloci!

Buon appetito!

0 commenti