Torta salata con ricotta, spinaci e salmone. Da leccarsi i baffi!

Una coppia di amici stasera verrà da voi per cena e non sapete davvero cosa cucinare. Avete poco tempo e non volete fare brutta figura con ricette mai provate prima e, magari, troppo complesse:  perché non preparare una bella (e buona) torta salata?

Ora vi guiderò nella preparazione di una delle mie preferite che ho sperimentato in una mattinata del mese scorso: la torta salata con ricottaspinaci e salmone. 


Ingredienti della torta salata

  • Una pasta sfoglia rotonda 
  • Una confezione di ricotta da 100 o 200 grammi, con o senza lattosio, a seconda delle vostre esigenze 
  • Spinaci freschi o surgelati 
  • Salmone affumicato (50 grammi sono più che sufficienti)

Preparazione della torta salata con ricotta, spinaci e salmone

Si inizia con la cottura degli spinaci: preparate una pentola con acqua e un po' di sale, porta ad ebollizione e aggiungete gli spinaci. 
Quando saranno quasi cotti, stendete la pasta sfoglia in una tortiera per dolci, meglio se in silicone, e punzecchiatela con una forchetta. 
Scolate bene gli spinaci dall'acqua, tagliateli in parti più piccole con un coltello, oppure frullateli con un mixer, a vostro piacimento. 
Metteteli in una ciotola e aggiungete la ricotta mescolandola a mano a mano con gli spinaci appena cucinati e tagliati, dovete ottenere un composto omogeneo

Mettete da parte la crema di ricotta e spinaci e tagliate il salmone affumicato in piccoli pezzi, magari a striscioline, come meglio preferite. 

Riprendete ricotta e spinaci e, con l'aiuto di un cucchiaio, versateli al centro della pasta sfoglia. Distribuite il tutto e poi aggiungete il salmone, senza amalgamarlo, posizionandolo sopra alla crema. 

Piegate la pasta sfoglia in eccesso creando una sorta di "cornice" ed infornate (forno statico o ventilato preriscaldato a circa a 180°C) per 20 minuti
 
Controllate di tanto in tanto la cottura: sarà pronta quando la pasta sfoglia diventerà dorata

Consigli

Lasciate raffreddare un po' la vostra torta salata, altrimenti il ripieno sarà troppo liquido e cadrà non appena taglierete la fetta. 

Inoltre, usando una tortiera in silicone, sarà più facile rimuovere la torta salata senza rovinarla. 

Conservazione

Questa torta salata andrebbe consumata entro due giorni, poiché contiene la ricotta che è un latticino e, inizia a degradarsi, facilmente. Consiglio quindi di posizionarla o in un luogo fresco e asciuttomagari ricoperta da carta alluminio, o di metterla in frigo
 
Prima di consumare, riscaldatela almeno 5 minuti in forno per ottenere un miglior risultato. 

Tre buoni motivi per preparare questa pietanza 

  1. Facile da preparare: non occorrono doti culinarie spiccate, solo una mezz'ora di tempo. 
  2. Adatta anche agli intolleranti/allergici a lattosio e uova: basta solo acquistare ricotta senza lattosio ed una pasta sfoglia senza questi allergeni. 
  3. Costo contenuto, grande resa: l'unico ingrediente che costa un po' di più è il salmone, ma basta acquistare anche quello sottovuoto che si trova in tutti i supermercati. Essendo salato è perfetto per dare gusto e sapore a questa torta salata. 
Fatemi sapere se l'avete provata e se vi è piaciuta! 


Buona giornata!

0 commenti