Pancake vegano: quando il mangiar sano diventa goloso

Lo ammetto, scoprire questo dolce così gustoso, facile e veloce da preparare mi ha offerto l’opportunità di rendere le mie merende, quando mi va qualcosa di più goloso e saziante, un’esperienza unica e tanto piacevole.


È vero, la colazione sa essere unica ogni volta! Ebbene si, è il momento preferito di ogni mia giornata! Tuttavia, la pausa pomeridiana, può trasformarsi in un’esperienza che “pancia mia fatti capanna”.

Come? Con un dolce che, non ho paura a dire, essere sano, delizioso e che scalda il cuore.
 

Big pancake, la lista degli ingredienti

Qui di seguito trovate elencato tutto ciò che vi necessita

  • 25 gr di zucchero integrale di canna, (se preferite meno dolce, anche 20gr andranno bene)
  • 120 gr di farina, il tipo che preferite (io utilizzo solitamente un mix di farina integrale di grano tenero e semola integrale di grano duro)
  • 1 cucchiaio di olio di mais (in realtà andrà bene qualsiasi olio vegetale, quello di arachidi è azzeccatissimo!)
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • Liquido (solitamente io uso un mix tra acqua e bevanda vegetale)
  • 1 cucchiaio di gocce di cioccolato fondente
  • 1 puntina di estratto di vaniglia (nemmeno con la cannella è male, anzi!)
  • Mezza banana tagliata a fette

Per decorare:
 
  • Mandorle o nocciole o noci tritate grossolanamente
  • Sciroppo d’Acero, Malto d’orzo o di Riso

Piccola dritta: non prendete la ricetta troppo sul serio, sperimentate, trovate le vostre consistenze, equilibri e gusti, vi assicuro che la vostra merenda/colazione prenderanno una piega del tutto diversa.

Come preparare il nostro pancake vegano

In una boule di acciaio o vetro verstea il mix di farine, lo zucchero, il bicarbonato ed il sale e mescolate bene con una frusta finché tutte le polveri non si saranno amalgamate.

Accendete il fornello più piccolo al minimo e, posateci sopra la vostra padella, la più piccola che avete, antiaderente e con i bordi tendenti verso l’esterno - io ne uso una Stone&Wood - e lasciatela riscaldare per bene.

È il tempo ora di aggiungere l’olio, la vaniglia e poi a filo il mix di liquidi scelti (anche il succo puro di mela andrà benissimo) finché il composto non si sarà trasformato in una crema non troppo densa né troppo liquida. Non abbiate paura di sbagliare le prime volte, è normale! L’importante è allenare l’occhio e, soprattutto, capire quello che più corrisponde ai vostri gusti.

Magari succederà che dobbiate aggiungere dell’altra farina o un po’ di acqua in più, non importa perché è una questione di abitudine e prenderci la mano, non disperate.

Ora tocca alle gocce di cioccolato: dopo averle versate nell’impasto, dategli una mescolata grossolana e veloce e sarete pronti per versarlo nella vostra padella ben calda (è un punto molto importante) e leggermente oleata (io uso un mezzo cucchiaino di olio di cocco e lo distribuisco sul fondo e sui bordi). 
 
Prendete la mezza banana e tagliatela a fettine facendole cadere sull’impasto avendo infine cura di spingerle più verso l’interno e poi chiudete bene con un bel coperchio!

Il pancake vegano più goloso del mondo!

Sbirciare ogni tanto potrebbe farvi venire, ancor di più, l’acquolina in bocca, ma, ammetto che, è un passo necessario anche questo.

Avrà bisogno di 10 o 15 minuti per cuocersi bene da un lato e, poi, non appena la sua superfice sarà asciutta e rappresa e senza tracce di liquido, potrete aiutarvi con una paletta per girarlo (non vi assicuro la buona riuscita al primo tentativo, tutt’ora dopo tanto tempo di pratica mi capita di combinare qualche guaio e rovinare la sua invitante e perfetta forma semi sferica) e lasciarlo cuocere per altri 3/5 minuti massimo.

Una volta pronto, trasferitelo nel vostro piatto preferito e procedete agli ultimi tocchi magici.
 
Versateci su, mentre è ancora caldo, lo sciroppo, quello che più vi aggrada, e la granella di frutta secca o magari del burro di arachidi o di altro tipo.
 
Aspettate che si raffreddi un pochino e... non vi rimane che tuffarvici la forchetta!
 


Cosa rende speciale questo pancake vegano

È un dolce che mi tiene compagnia durante i pomeriggi uggiosi, dentro o fuori, poco importa. E' il mio dolce preferito durante la pausa necessaria dallo studio o, mentre, ho deciso di mettermi in pari con le puntate della mia serie preferita del momento.

Questo pancake è buono se gustato solo e lo è ancor di più se diviso con la nostra famiglia, amici o una persona speciale, non importa dove o quando, l’importante è il piccolo incanto che si crea durante questo momento di condivisione mentre si mangia. 
 
È stato sempre così, sin dalla notte dei tempi.

Qualche dritta per rendere la vostra merenda ancora più deliziosa

Non mi dispiace variare nella guarnizione e completamento della mia super merenda, sapete? Magari utilizzare della marmellata al posto dello sciroppo o della polvere di cocco essiccato e grattugiato assieme a del cioccolato sciolto (il calore del pancake ve lo permetterà) extra.

Le possibilità sono infinite a dire il vero, basta solo fidarsi dei propri gusti ed osare.

Una volta provato, vi assicuro, non ve lo farete più scappare! 
 
Ma come vi ho già detto, con il buon cibo non dovrebbe mai essere un problema.
Concordate con me?

Vi abbraccio,
Federico.

0 commenti