La mia esperienza con la Lettura dei Registri Akashici: la Biblioteca universale

Care amiche e cari amici, ho accolto con grande piacere l’invito a parlare oggi di un argomento che mi riguarda in prima persona e, che ritengo, estremamente affascinante: la Lettura dei Registri Akashici

Apprestiamoci dunque a guardare ciò che ci circonda con una visione olistica, una visione che riguarda non solo ciò che è tangibile e visibile, ma anche ciò che, pur non essendo palese, esiste comunque come parte dell’intero Universo.
 
                       Fonte immagine: Pinterest

Origini e significato dei Registri Akashici

Secondo l’induismo, Akasha, in sanscrito, è l’etere, l’essenza di cui sono fatte tutte le cose, che pervade e contiene l’Universo. 
Akasha definisce una “vibrazione” energetica di quinta dimensione, in cui non esiste la separazione. E’ il regno delle vibrazioni dell’Amore incondizionato, nonché la dimora dei Maestri, delle Guide e degli Esseri di Luce.

Grazie a Rudolf Steiner (massone ed esoterista, fondatore della Teosofia), il termine Akasha iniziò a circolare in occidente verso la fine dell’Ottocento. 
Secondo Steiner, l’essenza di Akasha, cioè la capacità di contenere tutto al suo interno, faceva sì che si potesse immaginare la presenza di una sorta di “inventario cosmico” ed universale, dove fossero contenute tutte le informazioni su passato, presente e futuro di tutte le cose e di tutti gli esseri. 

Questo piano di “coscienza” è metaforicamente descritto, appunto, come una Biblioteca che contiene i Libri nei quali viene annotato tutto ciò che è esistito, esiste ed esisterà, ogni situazione, pensiero, emozione, parola ed azione: tutto possiede quindi un proprio Registro Akashico.

Dobbiamo qui introdurre il concetto di reincarnazione: a prescindere dal proprio credo, devo qui spiegare che, secondo questa visione, l’Anima vive e si reincarna in molte vite, sopravvivendo quindi alla morte del corpo fisico. 
Nel nostro Registro, dunque, prima di ogni incarnazione, scriviamo lo Scopo della Vita che ci accingiamo a vivere, ovvero la Missione che la nostra Anima intende perseguire durante il prossimo viaggio sulla Terra.

Va da sé che anche la memoria delle nostre vite precedenti trova posto in questa Biblioteca “virtuale” in modo indelebile.
 
Fonte immagine: Pinterest

Come avviene una Lettura dei Registri Akashici

Si può aprire il proprio Registro Akashico, oppure il Registro Akashico di una persona che ci fornisce il suo consenso, ma in entrambi i casi è necessario essere stati “iniziati” da un Maestro di Registri Akashici. 

Personalmente ho ricevuto l’iniziazione di primo e secondo livello come Lettrice di Registri Akashici dalla Maestra Emma Palladino, secondo la Tradizione dei Cuori Bianchi, che mi ha accompagnata con pazienza ed affetto.

Quella dell’iniziazione alla Lettura dei Registri, non è affatto una pratica soltanto formale o simbolica. Si tratta al contrario di una potente attivazione energetica, dotata di un significato ben preciso, di grande valore: chi riceve l’iniziazione, continua nel tempo, un profondo lavoro interiore su sé stesso.

Ogni Lettura, individuale e per gli altri, inizia con l’enunciazione del Decreto di Apertura, il quale ha la funzione di aprire il canale per raggiungere la coscienza della Guida Spirituale, la sua vibrazione. 
Il Decreto di Apertura contiene il nome e cognome dell’interessato scelti in questa incarnazione, che ha risonanza con il suono che emette la sua Anima non incarnata. 

La persona può quindi porre le domande, che sono parte fondamentale. Le domande possono riguardare situazioni che si vogliono indagare, dubbi su scelte che si devono fare in vari ambiti, chiarificazioni sullo scopo della propria vita e sui propri doni e talenti

Le risposte possono arrivare in vari modi: sotto forma di parole, immagini o sensazioni che avverte la persona che canalizza (il Lettore). Sono comunque sempre accompagnate da una vibrazione del Cuore, molto chiara e diretta. 

Ho potuto constatare personalmente che, i messaggi che arrivano durante la Lettura dei Registri, per sé o per gli altri, sono davvero pieni di Amore e di comprensione
Ci fanno capire che la nostra Anima non è mai sola, che veniamo accompagnati sempre nel nostro cammino e sostenuti dall’Amore incondizionato dei Maestri, delle nostre Guide e degli Esseri di Luce. 

La Lettura si conclude sempre con l’enunciazione del Decreto di Chiusura, con il quale si interrompe il canale di collegamento al mondo di Akasha.
 


A cosa serve leggere il proprio Registro Akashico

La conoscenza intima che avviene attraverso la Lettura dei propri Registri Akashici è una conoscenza liberatoria che va oltre le parole canalizzate, va oltre il significato che viene detto; sono codici energetici che assumono la forma di parola per poter essere comprese dalla nostra mente, ma in realtà la connessione permette di entrare nello spazio della nostra coscienza ampliata e arricchire la propria vita con comprensioni altissime di ciò che stiamo vivendo

Le eventuali esperienze di vite già vissute possono poi offrirci una chiave di lettura più solida di eventuali blocchi emotivi o loop psicologici che ripetiamo da tempo. 
Starà poi a noi interrompere questi cicli e riprendere in mano il nostro destino. 
 
Sta a ciascuno di noi percorrere il cammino che abbiamo scelto in questa Vita. Ciò che cambia è unicamente la consapevolezza con cui lo facciamo. 
Senza riflettere su ciò, il rischio, elevatissimo, è di vivere “col pilota automatico”. 

A questo scopo ogni strumento di crescita della propria consapevolezza è prezioso. Capire sé stessi è indispensabile per crescere e superare i propri limiti.

I Maestri, poi, ci svelano solo il tipo e la quantità d’informazione che la nostra Anima è in grado di contenere al momento della Lettura. Per non interferire nella nostra vita e nell’attuazione del nostro libero arbitrio, l’informazione ricevuta sarà sempre compatibile al momento evolutivo in cui ci troviamo. 


Per me l’esperienza nel mondo di Akasha ha rappresentato l’aprirsi di una porta sulle infinite possibilità del nostro Essere più profondo: attraverso le vibrazioni del Cuore si possono raggiungere davvero conoscenza e comprensione


Un caro abbraccio e a presto! 


Per informazioni sulle sessioni individuali online di Lettura di Registri Akaschici con me:: 
 
Valentina 
Messaggio Whatsapp: 346.7257951 
Email: vale.mitruccio@gmail.com

0 commenti