MASKNE: le migliori armi per contrastarla

Si può dire che, dal 2020, le nostre vite sono cambiate per tantissimi aspetti che investono la nostra quotidianità. Con il Covid-19 infatti siamo ormai costretti a convivere con lei: la mascherina! E che sia di stoffa o che sia chirurgica, passare tante ore con essa sul viso, il risultato potrebbe essere: la cosiddetta acne da mascherina o MASKNE

Vediamo, però nel dettaglio, di cosa si tratta e, soprattuto, come sconfiggerla ed attenuarla. 

Fonte immagine: Pinterest

Che cos’è la tanto nominata Maskne?

Maskne è il nome che è stato dato all’acne causata dall’utilizzo prolungato della mascherina durante la giornata. Si tratta di una condizione di stress della pelle causata dall’utilizzo prolungato della mascherina che, con la sua azione meccanica, crea sfregamento ed irritazione sul nostro viso. Ma, lo stress per la nostra pelle, non deriva soltanto dallo strofinarsi di quest'ultima, infatti, al di sotto di essa, si creano una serie di situazioni tra cui:

  • Un effetto di calore creato tra la mascherina ed il nostro viso quando la indossiamo per tante ore durante la giornata; 
  • La creazione di un’ambiente umido causato dalla ridotta respirazione;
  • L’accumularsi di sudorazione e saliva al di sotto della mascherina e, quindi, a contatto diretto con la nostra pelle in quella specifica zona. In questo caso, si crea così, l'ambiente perfetto per la prolificazione batterica che, come sappiamo, è uno degli elementi che porta al peggioramento o, all’insorgenza, dell’acne. Inoltre, anche i pori della nostra pelle, risulteranno più istruiti e, questo, avrà come conseguenza un aumento delle imperfezioni sia sotto forma di brufoli che come punti neri. Insomma, descritta così sembrerebbe una vera catastrofe in effetti però, l’importante è utilizzare le giuste accortezze per limitare i danni e strutturare una giusta skin-care routine per contrastarla! 
 

La armi migliori per combattere l'acne da mascherina

Una delle armi migliori per combattere questa forma di acne è sicuramente quella di mantenere la nostra pelle il più pulita possibile ed esfoliarla in modo più accurato e frequente. Di conseguenza quindi, sarà molto importante l'utilizzo di ottimi peeling e maschere
 
Se infatti prima li utilizzavate con meno frequenza, ora, devono essere una costante nella vostra skin-care routine perché, saranno proprio loro, a fare la differenza nella lotta contro la Maskne
 
Attenzione però alla scelta di questi due prodotti perchè dobbiamo sempre considerare che si tratta di una pelle che, comunque, viene stressata quotidianamente dall'utilizzo della mascherina. Quindi si a prodotti esfolianti e purificanti però che, allo stesso tempo, siano anche molto rispettosi della nostra pelle. Devono essere delicatamente efficaci. 
 
Quindi, tra le migliori armi per combattere questo inestetismo, abbiamo: 
 
  • Peeling;
  • Maschere;
  • Un'ottima igiene;

Le accortezze quotidiane che fanno la differenza

 E' possibile prevenire l'acne da mascherina mediante tutta una serie di accortezze da mettere in atto ogni giorno:
 
  • Prima tra tutte è quella di cambiare la mascherina quotidianamente se utilizzate quelle chirurgiche mentre, se usate quelle in tessuto lavabile, detergetele più frequentemente possibile. Questo farà sì che tutto lo sporco accumulato durante la giornata (come sebo, makeup, saliva) non verrà portato in giro sul vostro viso anche nelle giornate successive. Quindi una grande cura nell’igiene del vostro dispositivo è sicuramente la prima regola vincente! 
  • Quando siete a casa cercate di far respirare la pelle il più possibile dunque, lasciate la vostra pelle libera da tutto, anche dal make-up.
  • Aspettate almeno 20 minuti prima di indossare la mascherina se avete precedentemente applicato la crema viso. Questo per evitare che, quest'ultima, venga assorbita dalla mascherina e non pelle. 
  •  Cercate di scegliere prodotti per la tua skin-care che non siano eccessivamente occlusivi poiché, già la mascherina, tenderà a far respirare la pelle molto meno. Piuttosto, conserva le creme più nutrienti per la sera. Ovvero, nel momento in cui la pelle si rigenera.
  • Pulite con molta accortezza tutti gli accessori che utilizzate per applicare il makeup;
 
Vedrete che, la combo di tutte queste azioni, vi regalerà una bella differenza nella cura della pelle!

La migliore routine per liberarsi dell'acne!

Un ruolo importantissimo nel combattere l'acne da mascherina è dato sicuramente dalla skincare serale
 
Partiamo quindi dalla detergenza
  • Precedo struccandomi alla perfezione, eliminando così ogni residuo di makeup e sporco accumulato durante la giornata. Io amo pulire il mio viso con la doppia detersione ma, in ogni caso, la cosa più importante è che, in questa fase, la pelle non si deve sentire minimamente aggredita.
  • Successivamente applichiamo un tonico e, anche in questo caso, meglio preferire sempre un prodotto molto delicato
  •  Dopo il tonico andremo invece ad applicare una lozione e, sarà proprio lei a svolgere il ruolo principale nella lotta contro l'acne da mascherina! Si tratta infatti spesso, di una lozione a base di acidi che ha quindi una funzione esfoliante sul nostro viso e andrà a rimuovere in profondità il sebo accumulato durante la giornata all'interno dei pori e, di conseguenza, le cellule morte 
  • Lo step successivo è rappresentato dal siero ed in questo periodo, in cui ho più imperfezioni, prediligo sieri purificanti o esfolianti. Al momento, uno dei miei preferiti, è il nuovo siero di Mulac, il Juicy Pop. Si tratta di un prodotto esfoliante ma comunque rispettoso della pelle. 
  • Per quanto riguarda invece i trattamenti da fare una o due volte a settimana, sto utilizzando, come peeling, sia quello nuovo di Mulac, il Juicy Pop Peeling, sia quello della linea Key Soulcare, il Be Luminous Exfoliator. Ovviamente, alternandoli. Si tratta di due prodotti differenti, in quanto, quello di Mulac, ha un'azione un po' più incisiva mentre quello di Key Soulcare rimane più delicato ma, altrettanto efficace. In questo modo, riesco ad effettuare il peeling anche due volte a settimana senza che però la mia pelle patisca e si senta aggredita. 
  •  Inoltre, sempre una volta a settimana, utilizzo una maschera purificante ed idratante allo stesso tempo! Questo perché è necessario sia lenire i rossori e le infiammazioni e sia mantenere la zona pulita e purificata. Con queste caratteristiche, nell’ultimo periodo, ho trovato perfetta la maschera della linea Key Soulcare chiamata Harmony Mask .
  • Chiudiamo così la nostra skin-care serale con una crema nutriente che ci  coccoli durante la notte. Io preferisco non utilizzare texture troppo corpose perché vedo che la mia pelle non ha bisogno di eccessivo nutrimento. Questa però è una valutazione che dovete fare voi, siete coloro che conoscono meglio la propria pelle. In questo periodo mi sto trovando bene con la crema della linea Key Soulcare Skin Transformation cream perché mi lascia la pelle morbidissima ed idratata e non l’appesantisce minimamente, neanche durante il giorno!

Che ruolo ha il make-up in tutto ciò?

Per quanto riguarda il make-up potete utilizzarlo con tranquillità anche se indossate per tante ore al giorno la mascherina. L'importante è mettere in atto tutte le accortezze che abbiamo visto e, soprattutto, sarà fondamentale mantenere la pelle molto pulita
 
Usare un make up a lunga durata per evitare lo sgradevole effetto di transfer sulla mascherina è assolutamente consigliato. 
 
Un segreto importante è quello di applicare una minima quantità di prodotto sul viso e di fonderlo bene con la pelle. Questo ci aiuterà ad evitare, quindi, che si rovini il nostro make up e di mantenere una base viso il più omogenea possibile. 
 
Preferite quindi se potete, fondotinta long lasting o in polvere. Stesso discorso vale per le labbra: via libera a prodotti al lunga tenuta! Da evitare sicuramente rossetti cremosi o, ancor di più, i gloss.

Sei anche tu vittima di Maskne oppure siete riusciti, in qualche modo, a convivere bene con l’utilizzo di questo dispositivo?
 
Fatemelo sapere nei commenti!
 
A presto! 
Lavinia

0 commenti