Yoga per smart worker e smart people

Da un report pubblicato lo scorso ottobre dall’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano,  è emerso che sono più di 570mila gli «smart worker» italiani – in crescita del 20% rispetto al 2018 – che lavorano a casa ed un buon 76% sarebbe pienamente appagato della sua professione. 

Categorie di professionisti come blogger, consulenti, personal trainer, docenti, e tante altre figure professionali, attraverso un computer e una connessione ad internet espletano il loro lavoro esclusivamente da remoto già prima che l’emergenza sanitaria in corso costringesse tante aziende ad applicare questa metodologia di lavoro anche ai loro dipendenti. 

Nondimeno, la comodità di avere la postazione lavorativa direttamente in casa, non è sempre un vantaggio e, spesso, ci si ritrova a dover lavorare più tempo del previsto e, quindi, a trascorrere diverse ore davanti allo schermo del computer procurando non pochi danni al benessere del nostro fisico. 


Lo yoga della sedia

Chi non si è mai trovato a dover stare seduto per ore
Lo yoga della sedia è un ottimo alleato per alleviare le tensioni che questa posizione può accumulare su schiena, fianchi e spalle. Lo yoga della sedia è stato originariamente destinato a persone con mobilità ridotta, per trauma, malattia o età. Con gli anni, però, è diventato uno strumento essenziale anche per chi lavora in ufficio e passa molte ore seduto, per chi viaggia molto in aereo e per le donne in dolce attesa. 
 
Praticare yoga, anche svolgendo rapidi e brevi esercizi ogni due ore aiuta il corpo ad accelerare il consumo di calorie, risvegliare i muscoli e tonificarli.  
 
Così come le posizioni di yoga sul tappetino aumentano la flessibilità, rafforzano i muscoli, alleviano dolori, crampi e stanchezza e calmano la mente, nello stesso modo, le asana praticate sulla sedia, aiutano corpo e mente apportando numerosi benefici e vantaggi.

Chair Yoga, i principali vantaggi

I vantaggi e i benefici dello yoga li conosciamo, aggiungiamo che, anche la pratica dello yoga della sedia ne apporta infiniti proprio perché è pensato per chi ne ha più bisogno grazie alla comodità di una posizione salda e, comune, come quella di una sedia. 
 
Nella pratica dello Chair Yoga la maggior parte delle asana, infatti, possono essere effettuate con una sedia rendendoli possibili per ogni tipo di corpo, flessibilità, mobilità e livello. Questa semplice modifica al più tradizionale yoga sul tappetino è super efficace; la sicurezza e la stabilità della sedia migliorano gradualmente forza, flessibilità ed equilibrio.

Come fare yoga seduti

Davanti al nostro pc possiamo utilizzare la stessa sedia su cui lavoriamo per fare torsioni, sciogliere collo, polsi ma anche le spalle. 30 minuti al giorno possono bastare per eseguire una sequenza dinamica con allenamento di varie parti del corpo e rilassamento finale. 
 
Fonte Immagine: Pinterest

Staccare la spina con lo Yoga dopo una lunga sessione di lavoro trascorsa seduti è un ottimo ed intelligente modo per riequilibrare le energie e riassumere consapevolmente una corretta postura. 
 
Sicuramente molto più benefica e produttiva di una sigaretta o di un caffè!

Fonte Immagine: Desk Bound Yoga-Snack: Ms. Forzaglia’s class: | Always Be Dancing (wordpress.com)


Libro consigliato sullo yoga della sedia:

0 commenti